Come capire se la tua ex ritornerà (o meno)

Hai rotto con la tua ragazza, vi siete lasciati. Ora ci stai male, vorresti riconquistare la tua ex ma ti senti insicuro. Prima di fare qualsiasi mossa, vorresti capire se la tua ex ragazza ritornerà.

Ci fosse un mago che ti mostra il futuro e ti dicesse “questa storia è sicuramente finita, fattene una ragione”, forse, anche a fatica, ti metteresti l’anima in pace.

Ma quello che ti attanaglia è proprio il dubbio.

Sì, ci siamo lasciati, ma non è che lei ora ci sta ripensando? Non è che vuole ritornare con me? Non è che siamo qui, da soli, distanti, a piangere, soffrire a letto come due coglioni e magari vogliamo la stessa cosa? Sente anche lei la mia mancanza?

Sono queste domande che non ti fanno dormire la notte e non ti fanno andare avanti, che ti tengono ancorato alla storia sentimentale con la tua ex. E fin quando non capisci se la tua ex ritornerà o meno, non potrai né essere sereno da single, né aprirti a nuove avventure o storie d’amore.

La chiave per capire se la tua ex fidanzata si rimetterà insieme a te dipenderà da alcune variabili del vostro rapporto sentimentale, e da eventuali segnali (positivi, negativi, neutri) che ti manderà.

Tra le variabili che influiscono sul possibile riavvicinamento della tua ex ci sono:

  • la vostra età
  • la durata della vostra relazione
  • se è la prima volta che vi siete lasciati o da tempo fate tira-e-molla
  • se litigavate spesso
  • se vi siete lasciati per un tradimento
  • se avete figli
  • se ti ha mollato lei o l’hai lasciata tu
  • se vi siete lasciati in buoni rapporti
  • se vuole che rimaniate amici
  • se avete amici in comune
  • se le rispettive famiglie vanno d’accordo
  • se la storia è a distanza o meno

Ovviamente, sono segnali facilmente interpretabili. Ad esempio, se la storia è a distanza sarà più difficile prevedere che la tua ex ritorni con te. Se litigavate spesso idem, questo abbassa la probabilità che vi rimettiate insieme. Se la vostra relazione dura da diverso tempo, invece, se avete amici in comune o le famiglie vanno d’accordo questi elementi aumentano la possibilità che la tua ex ritorni da te.

Ma cosa si può recuperare?

Dicevo che una delle variabili che possono mostrarti se la tua ex ti ama ancora e vuole ritornare assieme a te è la durata della vostra relazione. Più la vostra storia d’amore è di vecchia data, più è possibile che ricuciate il rapporto di coppia. Se invece parliamo di una rottura iniziale, quando sentite (o non sentite) le farfalle nello stomaco, quando vi batte (o non vi batte) il cuore, allora forse la storia non era destinata a decollare.

Insomma, se è la passione travolgente che tenti di far ritornare, questa appartiene alla fase iniziale del rapporto (conosciuta anche come fase di innamoramento) e, mi spiace doverlo ammettere, ma è difficile che si possa ripristinare, perché appartiene al mondo delle novità, dell’incognito, del mistero. Se è morta fin da subito, forse sarà meglio ricercare queste emozioni in un altro partner.

Certo le cose cambiano radicalmente in base agli scenari: l’hai lasciata tu, ti ha lasciato lei;  c’è stato un tradimento di mezzo, si è innamorata di un altro?

Non starò qui a darti delle percentuali che lasciano il tempo che trovano, ma vorrei illustrarti dei segnali che potrebbero esserti utili per capire se la tua ex potrebbe ritornare in caso  vorrai riconquistarla.

Vediamo ora, a livello pratico, quali possono essere dei segnali positivi, negativi, o che magari possono essere interpretati in egual maniera, per capire se la tua ex ti ha dimenticato o se vorrà ritornare con te.

Segnali positivi

  • Ovviamente il principe dei segnali positivi è se ti ha contattato. Se ti ha mandato un semplice messaggio in cui ti domanda come stai, se ti ha invito per un caffè, un aperitivo, a vedere una partita di calcio o una mostra d’arte, vuol dire che desidera rincontrati. Insomma, dove sta scritto che sei tu che devi riconquistarla, e non magari il contrario?
  • Risponde ai tuoi messaggi subito e con entusiasmo.
  • Ti invia una foto che avete scattato in un giorno speciale (o ti “tagga”).
  • Ha ammesso di aver commesso un errore, vuole recuperare.
  • Ti segue sui social, mette Like o visualizza le “Stories”
  • Chiede di te ad amici in comune

Segnali negativi

  • Ti ha comunicato che si è innamorata di un altro.
  • Risponde ai messaggi dopo due giorni, freddamente e a monosillabi.
  • L’hai tradita, e lei è una intransigente su questo punto. Ti ha detto in modo perentorio che non vuole avere più niente a che fare con te. A volte non sono solo le parole, ma il modo in cui una persona si esprime a farti capire se veramente non c’è più nessuna possibilità di recupero.
  • Ti ha bloccato sui social.

Segnali ambivalenti

  • Ha detto che vuole un momento di pausa. Quello che ti consiglio veramente è di rispettare questa necessità di non contatto, in cui la tua ex vuole rimanere da sola a riflettere su di lei e sulla vostra relazione. A volte si usa questa “pausa riflessiva” come scusa, per addolcire la pillola e non essere troppo brutali, o anche per mancanza di coraggio nel dire chiaramente: “non voglio più stare assieme a te”. Ma altre volte il partner ha veramente bisogno di un periodo per raccogliere i pezzi, elaborare un possibile dolore o capire meglio se la crisi è passeggera o definitiva. Ancora, se alcuni problemi che avete affrontato sono risolvibili o meno. In ogni caso, un momento di pausa (ripeto: deve essere reale) è meglio di una rottura definitiva.
  • È preoccupata della tua salute o domanda di te in modo generico. Soprattutto se alla base del rapporto amoroso c’era una grande stima e un bel rapporto d’amicizia, è normale che la tua ex partner si interessi a te. Ma questo potrebbe non necessariamente dire che vuole ritornare con te. Semplicemente ti vuole bene.
  • Non comunica con te. Anche questo aspetto può essere interpretato in diversi modi. Dipende essenzialmente dalla personalità e dal comportamento della tua ex ragazza. Ci sono ragazze che, pur essendo ancora follemente innamorate, se ferite, deluse o arrabbiate, prendono naturalmente le distanze dal loro partner. A volte lo fanno consapevolmente, altre volte è un atteggiamento spontaneo. Naturalmente potrebbe anche trattarsi di semplice perdita di interesse nei tuoi confronti.

Cerca quindi di interpretare questi segnali. D’altronde, se vi siete lasciati, ci saranno stati dei motivi seri e plausibili o magari dei grossi problemi. Tranne nel caso in cui la tua ex fidanzata o ex moglie si è innamorata follemente di un altro, e quindi ha deciso di lasciarti per iniziare una nuova relazione (in questo caso è giusto che prendiate strade diverse e tu rispetti la sua scelta.

Poi solo il destino può sapere come andrà veramente a finire), cerca di capire se gli altri problemi sono affrontabili.  C’è la volontà di recuperare, lavorare su voi stessi, come individui e come coppia?

Quello che ti consiglio è, come dice il grande Vasco, di fottertene dell’orgoglio e di parlare chiaro con lei, chiedendo anche da parte sua assoluta trasparenza.

Non saltare alle conclusioni e pensare che, se non parla con te, vuol necessariamente dire che non ci tiene più alla vostra storia.

Una ragazza potrebbe negarsi per diversi motivi:

orgoglio, insicurezza, si sente ferita, l’hai delusa, ha bisogno di tempo per metabolizzare la rottura. Una ragazza che sparisce non necessariamente lo fa perché non è più innamorata di te. Ma non voglio illuderti.

Allo stesso modo, anche se una ragazza è ancora innamorata di te, potrebbe in ogni caso non voler recuperare il rapporto: magari l’hai tradita e non riesce a perdonarti; è in un’altra fase della sua vita in cui avete esigenze diverse; si è innamorata di un altro, pensa a te, e non sa chi scegliere.

In ogni caso, se vuoi rimetterti insieme alla tua ex, dovete prima affrontare i problemi che hanno portato alla rottura.

Persino un tradimento, che è uno dei motivi principali per cui un partner ti lascia e la storia d’amore finisce, può essere recuperato.

Personalmente penso che buttare all’aria una relazione di magari 10, 15 anni per una notte di debolezza, una scappatella, magari dovuta anche ad un’insicurezza nata all’interno della coppia, non valga la pena.

Siamo umani, siamo spirito e materia, anima e corpo, mossi dal sentimenti e dal sesso.

È semplicistico e ingenuo pensare che due persone che si amano veramente, che condividono lo stesso letto da più decadi (parliamo di migliaia di giorni e migliaia di notti),

che hanno costruito una famiglia, affrontato difficoltà, superato ostacoli e momenti difficili, non abbiamo una propria individualità e magari possano sentire un giorno o in un periodo una mancanza di attrazione sessuale per il proprio partner.

I supereroi lasciamoli ai fumetti o al cinema, le storie strappalacrime senza problemi di sorta lasciamole alle soap-opera americane. Qui parliamo della vita reale, concreta, di tutti i giorni.

Qui parliamo delle sfaccettature e delle implicazioni che il sesso implica. Parliamo della tua storia d’amore e delle possibilità che la tua ex ha di ritornare con te. E spero vivamente che siano alte. Ma in caso contrario, affronta il periodo di “lutto” e va avanti.

Lascia un commento