Incontri con asiatiche: come conquistare una donna cinese o giapponese

Se ti stai chiedendo come conquistare una donna cinese o giapponese, in questa nostra guida troverai tutti i consigli per riuscirci. Gli incontri con asiatiche, infatti, si trovano in cima alla lista delle preferenze degli uomini italiani, e oggi ne possiamo trovare tantissime in ogni città della Penisola.

Purtroppo spesso i maschi tricolori partono pieni di dubbi o esagerando nel senso opposto, e questo va ad incidere sul risultato del primo approccio, complicando dunque la conoscenza. Ciò è dovuto al fatto che le ragazze cinesi e le giapponesi mettono in effetti un po’ di apprensione: perché sono molto diverse da noi, e perché alle volte ci sembrano bellissime e irraggiungibili.

Una premessa su dove conoscerle

Prima di vedere come avere successo con le donne giapponesi e le cinesi, occorre capire dove possiamo conoscerle. Oggi è molto facile, e non si parla soltanto dei locali e degli eventi cittadini e serali, come quelli per lo scambio linguistico.

Internet, infatti, ci favorisce grazie a siti di incontri come DonneAsiatiche.it, dove si possono reperire molte ragazze provenienti dall’Oriente. Fatta questa doverosa premessa, adesso arriva il momento di capire come conquistarle, e come gestire al meglio i primi momenti della relazione (ovvero i più delicati).

Come conquistare una donna cinese

Innanzitutto devi capire che, alla base delle maggiori complicazioni, si trovano le ovvie differenze culturali fra gli occidentali e le orientali. Le ragazze cinesi, infatti, hanno un carattere tendenzialmente diverso dal nostro: sono più schive e in genere danno poca confidenza, almeno all’inizio, e soprattutto a chi non conoscono.

Questo accade non perché non gli piaci, ma perché a livello culturale sono fatte così, dato che preferiscono la riservatezza alla sfacciataggine tipica delle altre donne.

Chiaramente potresti trovare una donna cinese molto più aperta e solare, soprattutto se abita in Italia da anni, perché in quel caso avrà avuto il tempo di abituarsi ai modi di fare tipici dell’Occidente. Partiamo dunque dagli errori che non dovresti commettere, in base a questi elementi:

  • Non ti conviene approcciarle con sfrontatezza
  • Cerca di non esagerare con i complimenti
  • Evita il contatto fisico eccessivo e prediligi quello verbale
  • Non comportarti da “maschio alfa”
  • Se ci provi con altre, cerca di non farti notare

Essendo piuttosto pudiche e tradizionaliste, queste ragazze hanno bisogno di tempo per entrare in confidenza con un uomo. Questo comunque non significa che dovrai comportarti così sempre, perché dopo si sciolgono e allora lì è meglio forzare un po’ la mano, agendo con decisione.

Il motivo? A quel punto le cinesi si aspetteranno da te un comportamento deciso, perché come ogni donna amano gli uomini sicuri di sé e intraprendenti (quando serve). Quando incontri una cinese e riesci a rompere il ghiaccio, quindi, ricordati della differenza fra il primo approccio e il proseguimento della storia.

Altri consigli per sedurre una cinese

  1. Studiare la loro cultura e come si comportano

Per conquistare una ragazza cinese diciamo che devi tornare fra i “banchi di scuola”, nel senso che ti conviene sempre prepararti un po’ sulla sua cultura d’origine. Così capirai il significato di certi gesti, che potrebbero essere fraintesi da una parte o dall’altra, ed eviterai quindi brutte figure o passi falsi che potevi benissimo risparmiarti.

Devi poi studiare come si comporta con te, perché il linguaggio del corpo dice moltissimo. Dato che ogni ragazza è diversa dalle altre, potresti notare una cinese che cerca di più il contatto fisico, quindi a quel punto devi modificare le strategie iniziali e assecondarla, invece di tenere le distanze.

  1. Fra risate e conversazioni

Inoltre, le ragazze cinesi in Italia amano moltissimo ridere e divertirsi, e desiderano farlo in compagnia di un uomo simpatico e che sappia mantenere il ritmo di una conversazione.

Se speri di andare subito a segno snocciolando quattro frasi in croce, stai perdendo in partenza, perché con loro serve impegnarsi e mettere sul tavolo anche una certa cultura di base. Questo non vuol dire che devi avere 3 lauree e 2 master, ma che devi parlare con loro, e svariare su più argomenti, ma mantenendo comunque la serata leggera, spensierata e allegra. Ricapitolando:

  • Sii sempre dolce e gentile
  • Tieni le mani a posto, a meno che non sia lei a fare il primo passo
  • Falla ridere, perché vorrà dire che si trova a suo agio
  • Studia la sua cultura prima, e il suo comportamento durante
  1. Lo scoglio della lingua

E la lingua? Sicuramente pensi che sarà la barriera più difficile da superare, e in effetti non hai torto. Ovviamente una donna cinese non si aspetterà di parlare con te nella sua lingua, ma almeno un minimo di inglese dovrai conoscerlo. Se quella ragazza vive in Italia da anni, è chiaro che la conversazione sarà in discesa, perché parlerà un po’ italiano.

Considera comunque che l’apprendimento del nostro idioma per loro è molto lento, quindi dovrai cercare di comunicare anche in altri modi. Ma ti assicuriamo che, una volta trovata l’intesa, entrambi riuscirete a capirvi. Qualche argomento utile di cui parlare? Evita di chiederle delle cose cinesi, e buttati piuttosto sulle bellezze italiane e sulla nostra cultura: troverai un’ascoltatrice attenta e appassionata!

  1. La concretezza

Sappi che le donne della Cina sono pratiche e concrete, come la società che le ospita, e che quindi amano andare al sodo. Attento, però: non vuol dire che non dovrai corteggiarle, perché amano essere coccolate, ma senza esagerare o tirarla troppo per le lunghe. In sintesi, dovrai avere il giusto grado di pazienza, e dedicare loro un po’ di tempo e di energie, ma alla fine capirai subito quando arriverà il momento di “quagliare”.

Una prima conclusione

Prima di chiudere questa sezione, abbiamo altre dritte o opzioni utili che potrebbero fare al caso tuo:

  • Evita di presentarti come “mister perfettino”. Non essere sempre politically correct, e ogni tanto gettale anche qualche battuta maliziosa, ma senza essere volgare.
  • Non corteggiarla troppo né troppo poco: nel primo caso potresti metterla in imbarazzo, nel secondo farle intendere che non sei davvero interessato. Con loro vince sempre l’equilibrio.
  • Vale anche per la conversazione: parla ma senza sovrastarla, lasciale i suoi spazi, e dalle la possibilità di raccontarsi.
  • Non essere mai geloso.
  • Non fare il tappetino, perché loro amano anche i ragazzi che sanno dire di no.
  • Sii sempre onesto e non mentirle mai.
  • Informati sulla sua famiglia: per loro è il valore più importante.

Come conquistare una donna giapponese

Per capire come conoscere ragazze del Giappone, ti basta seguire il consiglio che ti abbiamo dato poco sopra: il web, siti di asian dating  oppure i gruppi facebook come questo sono lo strumento migliore per poterci riuscire, con il minimo sforzo e con il massimo della gratificazione. Una volta che ne avrai conosciuto una, e dopo aver fissato il primo appuntamento, come devi comportarti? Cosa si aspetterà lei da te? E soprattutto: ci sono differenze con le ragazze della Cina? Andiamo con ordine.

  1. Confidenza sì, ma in modo innocente

Le donne giapponesi sono meno chiuse rispetto alle cinesi, più allegre e più solari, ma devi stare attento ed evitare di fraintendere. Per farti un esempio concreto: ad una cinese non potresti mai offrire un cocktail come primo approccio, perché si allontanerebbe nel 99% dei casi. Al contrario, una ragazza giapponese lo accetterà volentieri, e magari te lo offrirà a sua volta, perché culturalmente è votata alla gentilezza.

È fatta? Per nulla, perché lei non vedrà dietro quel gesto un tentativo di rimorchio, ma un qualcosa di innocente. Quindi dovrai dare un seguito al tutto, e non offenderti se lei se ne andrà lasciandoti con un pugno di mosche in mano. Se te la giochi bene, lei ti concederà altre opportunità (ma non troppe).

  1. Sono loro che seducono, non il contrario

Un maschio alfa italiano che parte in quarta con una donna giapponese, con tutta probabilità rimedierà soltanto delusioni e prese in giro. Queste donne sanno perfettamente di essere delle “prede ambite” in Italia, e sono tutt’altro che facili, dato che non vanno con tutti. Il segreto è stupirle, facendo trasparire l’interesse nei loro confronti, ma senza “stalkerarle”.

Se le lascerai spazio, e se avrai stuzzicato il suo interesse, possiamo assicurarti che sarà lei a lanciarsi alla conquista, e non il contrario. Quindi, come spesso accade in genere negli incontri con donne orientali, la parola e la conversazione sono le vere armi di seduzione di massa.

  1. Con loro i complimenti vanno sempre a segno

Ad una ragazza giapponese piace tantissimo essere riempita di complimenti, perché non le capita quasi mai. Nella loro società, infatti, un uomo non fa complimenti diretti ad una donna, perché viene visto come un gesto troppo ardito. Quindi, quando una ragazza del Giappone arriva in Italia, il complimento giusto al momento giusto può diventare una carta preziosissima da giocarsi. A patto che sia sincero, ovviamente!

  1. Il segreto è sempre uno: la pazienza

Questa è una regola che troviamo in comune con le donne cinesi: un uomo deve sempre avere pazienza con le ragazze orientali, evitando approcci troppo aggressivi, anche se dall’altro lato c’è interesse. È il modo migliore per farle scappare via, perché le spaventerai, e perché sono abituate ad approcci più soft da parte maschile, visto che i giapponesi sono molto diversi dagli uomini italiani. Chiaramente, se quella ragazza vive in Italia da tempo, questa regola decade un po’, perché oramai sarà abituata al nostro modo di fare.

  1. Occhio al contatto fisico

Pure qui, troviamo tantissime similitudini con le cinesi: anche con le giapponesi, infatti, conviene evitare il contatto fisico, a meno che dall’altro lato non siano stati inviati dei segnali piuttosto evidenti. Meglio lasciar perdere tentativi di baci, di abbracci e toccatine varie perché, anche se possono sembrare più aperte e gioviali delle cinesi, tendono comunque a spaventarsi e a irrigidirsi. Quindi occhio al contatto fisico e al loro linguaggio del corpo.

  1. La cerimonia del tè come manuale di seduzione

Vuoi leggere il vero e unico manuale per sedurre una giapponese? Studia con attenzione la loro cerimonia del tè. Qui capirai che la pazienza e la flemma sono doti fondamentali per conquistarle, e che ogni step richiede dei passaggi precisi, lasciando ben poco alla fantasia e all’improvvisazione.

Una conclusione definitiva

Oggi ti abbiamo spiegato come conquistare una donna cinese o giapponese, e le differenze più importanti che si trovano fra i due approcci. Sappi che negli incontri con asiatiche serve molto impegno, e che non è mai un’operazione semplice, a meno di non trovare la classica ragazza che vuole soltanto divertirsi (e capita anche con loro, sebbene sia più raro). Le armi principali che ti servono, e che ti consigliamo di “impugnare” con entrambe, sono queste:

  • La pazienza e la calma
  • La gentilezza e il rispetto per la donna
  • Le conversazioni e la parola
  • Lo studio del linguaggio del corpo e della loro cultura
  • La capacità di sapere quando puoi osare (cogliere l’attimo)

Lascia un commento